Gli inizi di una lunga storia

See S.r.l. è stata istituita nel 1994.

Lo scopo era quello di creare una “newcompany” che permettesse ad un pool di giovani ricercatori di sperimentare in proprio e dal vivo quanto avevano iniziato a fare su rete universitaria, ideando e realizzando il Primo Server Sanitario italiano ossia quello dell’Istituto Ortopedico Gaetano Pini di Milano.

In questo contesto è nata, dalle stesse persone, l’Associazione Scientifica per l’utilizzo delle tecnologie multimediali FataTeam, per portare avante ricerche d’avanguardia nei settori delle “nascenti tecnologie” e poter rappresentare l’esperienza universitaria vissuta in qualità di Relatori ad una moltitudine di Convegni e su diverse Testate Giornalistiche e Riviste specializzate del settore.

 

 See e FATA Team sono da sempre partner scientifici e tecnologici in tutti i Progetti di ricerca applicata portati avanti nel corso degli anni sino ad oggi. Di fatto la presenza di uno dei due pool ingloba automaticamente la presenza dell’altro.

FATA Team  in prima linea nella ricerca scientifica e tecnologica, nonchè nel farsi carico della diffusione delle conoscenze acquisite. See ha concretizzato l’applicazione dei risultati delle ricerche in contesti pratici rivolti alle aziende ed ai cittadini.

Entrambi i Team hanno sempre agito in stretta sinergia con pool di ricercatori universitari italiani ed internazionali, grazie anche alle partnership sviluppate da EgoCrea NET – Network Telematico per l’Espansione Globale degli Osservatori sulla Creatività nato nel seno del Laboratorio di Ricerca Educativa LRE dell’Università di Firenze, Presidente il prof. Paolo Manzelli –  di cui sono Membri attivi.

Si era ai primordi di internet. Si era dei pionieri che concettualizzavano un nuovo modo di fare cultura e studiavano come sarebbero cambiate la modalità di apprendimento e di sviluppo cognitivo nelle nuove generazioni che da “sapere strutturato sequenzialmente” si sarebbero dovuti adattare ad un “sapere multimediale, multilink e non gerarchicamente indicizzato”.

Tutto era ancora da inventare e noi ne siamo stati artefici fondamentali nello scenario italiano e nel contesto internazionale.

Abbiamo sperimentato nuove forme di comunicazione, applicato nuove semantiche alla rappresentazione del pensiero.

Gli Appelli Medici Urgenti, a cura dell’Associazione Scientifica FataTeam per l’utilizzo interdisciplinare delle tecnologie multimediali, sono stati ideati nel maggio 1995, data in cui Rodolfo Falvo inviò in rete un appello medico urgente per una bambina di 8 mesi, affetta da “cardiomiopatia dilatativa”, ricoverata all’ospedale “Bambino Gesù” di Roma che, per salvarsi, doveva poter subire un trapianto di cuore. Ci si mise immediatamente in contatto con il medico curante, il Dr. Szulc per tutte le informazioni sulla tipologia di organo ricercato. In data 7 luglio 1995 Ghila venne trapiantata. L’intervento, eseguito dall’equipe del prof. Marcelletti, durò 5 ore. Da quel momento il servizio è rimasto attivo per diversi anni, quale piccolo contributo alla ricerca scientifica a favore delle persone più bisognose. E’ stato interrotto quando l’evoluzione e l’integrazione delle presenze mediche sulla rete ha raggiunto livelli tali da renderlo superfluo.

Contestualmente noi di See abbiamo ideato e realizzati il “Progetto di Comunicazione Globale” allestendo allo scopo il nostro primo Dominio internet: www.see.it

Non è stato un caso, ma il frutto di un lungo e meditato studio sulla composizione degli URL all’epoca in uso, lunghi e complessi da ricordare. Il nome “See” da dare alla nascente Società è stato concepito proprio per poter registare il dominio italiano see.it (che ha molti vantaggi: è immediato, breve, efficace al punto che nel 2013 ci è stato acquistato da un noto canale televisivo americano).

Siamo stati pionieri nel campo delle comunicazioni wireless.

Il “Progetto di Comunicazione Globale – U.P.C. : SEEbyWAP“, ideato da See in stretta sinergia con:

  • Laboratorio di Ricerca Educativa, Università degli Studi di Firenze
  • Associazione telematica EgoCreaNET SEE Lombardia
  • Associazione scientifica per l’utilizzo interdisciplinare delle tecnologie multimediali – FataTeam

ha previsto la partecipazione attiva di Telecom Italia Mobile e di un pool di Aziende “pubbliche”. Il target dei servizi erogabili, infatti, è rappresentato dai Cittadini. Si è conseguentemente sviluppato il concetto di “Unità Personale di Comunicazione – U.P.C.” . Con tale definizione si è inteso rappresentare lo strumento tecnologico “minimo” atto all’interconnessione personale con una struttura comunicativa, sia essa in fonia o in dati. Il “telefonino”, allo stato dell’arte in  quegli anni, conteneva solo in fieri questa potenzialità essendo abilitato alla mera trasmissione della voce e degli SMS, niente altro. La fase di pre-sperimentazione (1997-1998) ha avuto esito positivo, come potete ben capire osservando lo smartphone che possedete (U.P.C. al 100%).

Siamo stati i primi ad ideare ed a realizzare un prototipo di “Biglietto Elettronico” per l’utilizzo dei mezzi pubblici di superficie ATM a Milano, presentando il tutto all’allora Direttore Generale.

Abbiamo inoltre avuto il piacere di essere stati scelti da WIND per far parte del pool di Società Partner nella elaborazione dei Progetti necessari alla partecipazione della Gara nazionale per l’assegnazione delle frequenze UMTS.

Gli anni passano, le tecnologie evolvono, gli scenari evolutivi ipotizzati si realizzano uno dopo l’altro. Cambiano conseguentemente le priorità, Il futuro è finalmente presente.

Le attività di studio, di ricerca scientifica ed innovazione tecnologica al servizio del cittadino e delle aziende per uno sviluppo sostenibile della crescita sociale coprono sempre più nuovi aspetti del sapere.

Si è passati attraverso anni infuocati da una passione che solo chi ha vissuto può comprendere.

Sono state studiate e realizzate nuove forme per la diffusioe dei “memi”, ci si è cimentati con Guerrilla marketing e comunicazione sociale. Sono stati studiati ed ipotizzati i nuovi scenari relativi alla transazioni commerciali peer to peer in rete ed allo sviluppo di quelli che adesso comunemente vengono definiti e-commerce.

I nostri interessi sono mutati con il passare degli anni, diversificando le tematiche sviluppate ed integrando intuizioni e attuazioni.

“Vedere l’impossibile per immaginare il possibile”©

Questo è lo spirito con cui See si affiancherà a Voi per raggiungere gli obiettivi che vi siete prefissati, per la Vostra Azienda

Cultura e conoscenza come patrimonio da valorizzare e condividere. Interdisciplinarietà e multimedialità. Sono i paradigmi che abbia seguito e che continuiamo a perseguire.

Queste le nostre mission. Da sempre.

PS: non vi annoieremo con uno sterile elenco dei Progetti in cui siamo stati parte viva, se lo gradirete potrete trovare innumerevoli riferimenti in rete cercando le attività di See Spin Off LRE Università di Firenze, di FataTeam Associazione Scientifica, di EgoCrea NET e del Laboratorio di Ricerca Educativa dell’Università di Firenze.

Potrebbe piacerti...